GIRO INTORNO AL LAGO – 21 kM / 511 D+

MARMORE BIKE NIGHT

Ciclonotturna della Cascata e del Lago di Piediluco

Sabato 24 Luglio

informazioni

Ora di ritrovo – 19 PM

Luogo di ritrovo – “il farinaccio” presso il parco Campacci di Marmore (clicca qui per le indicazioni stradali)

Obbligatorio – Luci e casco

Consigliato – Abbigliamento antivento e antipioggia adatto all’escursione alla cascata prevista tra le 21 e le 22

Iscrizione – Attraverso il contatto 328 8169274 (risponderà Eros) , oppure tramite l’ indirizzo e-mail : asd.thyrus@gmail.com

Quota di iscrizione – 25 Euro + 10 Euro per l’ingresso alla cascata (per i residenti nel comune di Terni, l’ingreso è gratuito)

Metodo di pagamento – tramite bonifico bancario intestato a :THYRUS CYCLING TEAM

IBAN: IT07X0306914405100000010338

CAUSALE: Nome e Cognome – Iscrizione a Piediluco bike night 10 Luglio 2021

QUOTA ISCRIZIONE NON RIMBORSABILE.

battello e cena saranno offerti dal THYRUS CYCLING TEAM

I partecipanti dovranno attenersi alle disposizioni degli accompagnatori della Thyrus che garantiranno tutta l’assistenza necessaria a che l’escursione si svolga in sicurezza e nel rispetto della normativa anti Covid. Sarà garantita l’assistenza meccanica e la presenza di un istruttore di ciclismo su strada e MTB (AICS e FCI)

Per guardare il percorso su Wikiloc clicca qui

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Percorso di media difficoltà – Il giro del lago inizia dal centro remiero. Si costeggia la sponda fino al ponticello tra il camping e L’ara marina. Si continua, quindi, sullo sterrato, fino alla “fattoria” immettendosi poi sulla provinciale 79. Un percorso che segua perfettamente il profilo delle sponde, ancora non esiste, quindi, facendo il giro del lago, a tratti ci si deve allontanare. Arrivati alla “Madonna della luce” si volta a destra verso Colli sul Velino e si percorre tutto il rettilineo fino all’inizio della salita. Qui si volta a destra, di nuovo su uno sterrato e si continua fino a “capo croce”, sulla sommità di un colle.

MADONNA DELL’ECO

A questo punto si volta a destra e si costeggia la recinzione di una casa in pietra. Dopo il primo tratto in salita ci si inoltra nella macchia mediterranea che, di tanto in tanto si alterna ad alcune radure. Da qui si può nuovamente godere della vista del lago a cui ci si sta di nuovo avvicinando. Gli ultimi 800 metri di strada , prima della statua della madonna, attraversano un bosco fittissimo dove la luce del sole è filtrata dalla vegetazione rigogliosa che avvolge il sentiero. Arrivati in cima, improvvisamente, si esce allo scoperto e appare una vista meravigliosa sul paese sottostante ed i suo lago. Oltrepassata la statua della madonna dell’eco, sempre attraversando la vegetazione, che torna di nuovo a essere molto fitta, si scende verso la sponda meridionale del lago.

Si torna verso il paese procedendo lungo la strada di Valle prata fino a raggiungere la provinciale. Superato il ponte sul canale,  che collega il lago al fiume Velino, si scende a destra su uno sterrato che è parte della “via di Francesco“. Dopo circa 700 metri, si torna sul fondo asfaltato continuando sulla provinciale fino a voc. Mazzelvetta, a meno di mezzo chilometro. Si volta a sinistra e si segue un altro tratto della “via di Francesco” fino ad arrivare alle spalle del cimitero nuovo, presso “colle dei frati”.

IL CASTELLO

GIRO DEL LAGO
IL MASTIO DEL CASTELLO

Prima del sottopasso della provinciale , si volta a sinistra e, dopo qualche decina di metri , di nuovo a destra fino a salire sulla sommità di un colle. A questo punto, si attraversa la provinciale per mezzo di un ponte, subito dopo il quale si continua, sulla destra, a salire lungo uno sterrato fino ad arrivare al castello ( vedi il tracciato su wikiloc) Arrivati in cima, si può godere del paesaggio che si apre verso est sulla catena degli Appennini e sui monti Sabini che sovrastano il lago verso sud-ovest. Per scendere nuovamente verso il paese, si percorre il sentiero che passa sotto la pineta, fino ad arrivare presso il parcheggio del campo sportivo. Da qui si fa ritorno al centro remiero attraversando il centro abitato, dopo aver percorso circa venti chilometri e superato poco più di 400 metri di dislivello

VISUALIZZA CON WIKILOC

NOTA

Per tutte le informazioni relative a Piediluco come, ad esempio, soggiorno, eventi e cosa vedere, clicca sui seguenti link : Proloco , Associazione Mirabileco, Associazione Piediluco Arte

GALLERIA IMMAGINI

VIDEO